La simulazione è riconosciuta come uno strumento di grande efficacia soprattutto per la formazione degli adulti; l’apprendimento, infatti, avviene tramite il “fare” in condizioni di sicurezza e ripetitività fino a conseguire la autonomia adeguata allo svolgimento di compiti professionale. La metodologia didattica si basa sul principio di “imparare dal fare”, usufruendo della opportunità, non consentita nella pratica clinica, di imparare anche dagli errori. Una particolare attenzione viene dedicata, inoltre, alla formazione relazionale, tipica del rapporto di cura, utilizzando i pazienti simulati in scenari di role playing.

Nello specifico, l'Università degli Studi di Genova, a partire dall’anno accademico 2011/2012, è stata la prima in Italia ad aver inserito la simulazione nel curriculum dei corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia e di vari corsi di laurea delle Professioni sanitarie. Il SimAV, nato nel 2015 perseguendo l’obiettivo di promuovere, organizzare e coordinare le attività, ha allargato la propria offerta formativa a tutte le Scuole dell’Ateneo genovese nei loro rispettivi ambiti disciplinari.

Le attività di didattica sono principalmente costituite da corsi che hanno carattere istituzionale quando legati alla didattica dei Corsi di Studio dell'Ateneo o sono rivolti all'esterno, quali quelli rivolti a professionisti per la loro formazione continua e in generale rivolti a tutti coloro che devono, mediante le tecniche e tecnologie della simulazione, migliorare le loro competenze professionali.

È in costante cresciuta l’attività rivolta ad esterni, sia a specialisti che frequentano master o eventi formativi organizzati da operatori del settore sanitario, sia a persone che devono acquisire competenze in campo sanitario, come, ad esempio, i caregivers (parenti o “badanti” di persone con disabilità o non autosufficienti) o gli ufficiali di bordo della Marina mercantile.

Nell’Anno Accademico 2017-2018 hanno frequentato il SimAv 4492 persone tra studenti e professionisti, per 3818 ore di didattica impartita e 51361 ore di didattica/discente.