Living Hub

Il ‘Living Hub’ si integra in modo sinergico e complementare alle sezioni per la simulazione e la didattica medica del Centro; il laboratorio si fonda sui principi dello Human-centered Design (HCD) e segue la metodologia Living Lab. Viene denominato Living Hub (invece di Lab) essendo il punto di incontro tra: nuove tecnologie, metodologie, progettisti, utenti e stakeholder.

All’interno del Living Hub è stato riprodotto un piccolo appartamento dove simulare attività domestiche. Lo spazio si articola in sei ambienti principali:

  • INGRESSO
  • ZONA CUCINA
  • AREA LIVING
  • STUDIO
  • CAMERA DA LETTO MATRIMONIALE
  • BAGNO CON DOCCIA E VASCA

Lo spazio è anche attrezzato come set cinematografico, con telecamere, microfoni ambientali e luci;

 

queste sono tutte completamente gestibili dalla sala di controllo posta all’esterno del laboratorio.

Dal punto di vista utente, sono disponibili soluzioni per il sollevamento e la movimentazione di un paziente domiciliare, sono inserite varie tecnologie orientate alla domotica e alla connettivita’, ad esempio di supporto alla telemedicina, sensoristica per rilevare (nel rispetto della privacy) gli spostamenti, postura etc. delle persone all’interno dello spazio e vari dati rilevanti.

Lo spazio è progettato in modo da consentire modifiche nell’allestimento per ricreare varie situazioni in simulazione; ad esempio studiare l’interazione con prototipi e artefatti innovativi, anche da parte di utenti con fragilità. In generale, questo spazio e' un ambiente di sperimentazione e formazione per: professionisti del settore sanitario, caregiver informali, designer e architetti per la progettazione di prodotti, servizi e ausili rivolti al miglioramento delle condizioni di vita e della sicurezza degli utenti in ambiente domestico.

Dal punto di vista della formazione, il Living Hub si propone di utilizzare la simulazione per:

  • SUPPORTARE lo sviluppo di competenze di caregiver in contesto domiciliare da parte di medici, infermieri e soggetti non professionali.
  • FORNIRE ai cittadini un luogo dove entrare in contatto con soluzioni tecnologiche correnti ed innovative, e apprendere come utilizzarle nella propria vita di tutti i giorni, attraverso il loro utilizzo, attività collaborative e corsi di formazione.
  • FAVORIRE la formazione di professionisti e studenti di design e architettura nel campo dell’accessibilità, con focus particolare sull’ambiente domestico.

Dal punto di vista della ricerca, il Living Hub si propone di fornire supporto alle attività di ricercatori e designer per:

  • STUDIARE le necessità di diverse categorie di utenti con riferimento a benessere, sicurezza e autonomia in ambito domestico, attraverso simulazione e osservazione dell’attività all’interno dell’ambiente;
  • ORGANIZZARE attività partecipative degli utenti, in modo da coinvolgerli nel processo progettuale;
  • VALUTARE la funzionalità e il livello di interazione di artefatti esistenti e prototipi all’interno del contesto domestico in cui vengono/verranno fruiti;
  • COSTRUIRE una base di dati strutturata, relativa alle abitudini e i modi di interagire con la tecnologia da parte degli utenti in ambiente domestico.

 

Ultimo aggiornamento 19 Novembre 2022